Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.
Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Ulteriori informazioni.

Vi son de’ momenti in cui l’animo, particolarmente de’ giovani, è disposto in maniera che ogni poco d’istanza basta a ottenerne ogni cosa che abbia un’apparenza di bene e di sacrifizio: come un fiore appena sbocciato, s’abbandona mollemente sul suo fragile stelo, pronto a concedere le sue fragranze alla prim’aria che gli aliti punto d’ intorno.

Alessandro Manzoni (I promessi sposi - Capitolo X)

Il Saluto della Dirigente

Questa nuova esperienza professionale rappresenta per me un’ulteriore sfida dopo molti anni trascorsi nella scuola secondaria di secondo grado come docente ed uno come dirigente. Durante il precedente anno scolastico ho diretto il II Circolo didattico di Scafati che mi ha consentito di conoscere più da vicino la realtà straordinaria della scuola dell’infanzia e primaria. Il 1° Settembre 2017 sono stata poi trasferita al V Istituto comprensivo e dal 17 Gennaio 2018 al I Istituto comprensivo di Nocera Inferiore.

Il I Istituto comprensivo è “materia” che aristotelicamente si deve tradurre in “forma”, “potenza” che deve diventare “atto”. A tutta la comunità scolastica tocca questo arduo compito che deve dare un’identità ad una scuola che nasce , a sua volta, da due tronconi di altrettante scuole.

Agli allievi ed allieve della scuola dell’infanzia , primaria e secondaria di primo grado va il mio grazie perché ogni giorno con il loro affettuoso sorriso e la spontaneità dei loro gesti mi incoraggiano a proseguire nel mio arduo compito.

Ai miei docenti esprimo tutta la mia stima per il loro impegno che diventa vera e propria missione in una società che vive sfide epocali ed una profonda crisi dei valori etici e culturali. A loro rivolgo l’appello più accorato da parte di chi nel cuore rimane e rimarrà una docente.

Ai genitori chiedo di sostenere la comunità nel suo cammino di crescita che si fonda sul rispetto delle regole e delle persone. Sono essi i nostri interlocutori di riferimento in un dialogo che deve essere costante, costruttivo e rispettoso dei reciproci ruoli soprattutto alla luce di una normativa ministeriale che ogni giorno chiama a responsabilità e compiti nuovi i dirigenti scolastici ed i docenti.

Al DSGA e al personale Ata va il mio incoraggiamento a continuare un lavoro prezioso ed indispensabile che mi vede al loro fianco nelle sfide e nelle difficoltà di tutti i giorni.

Spero di essere all’altezza di un compito così complesso perché complesso è l’essere umano soprattutto nel corso della sua formazione ed educazione.
Solo nella consapevolezza che “Non scholae, sed vitae discimus” possiamo ancora credere nella possibilità di realizzazione di una vera buona scuola.

Grazie di cuore a tutti voi.

Nocera Inferiore, 16 Marzo 2018

DS Prof.ssa Anna Cristiana Pentone